ART PAPER GALLERY

 

 

 

 

FEDERICO PISCIOTTA

 

Federico Pisciotta è nato a Roma il 30 ottobre 1975. Si è diplomato nel 1993 presso il VI Liceo Artistico Statale di Roma e laureato nel 1997 in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Roma, con Nunzio Solendo e Sandro Trotti. 

Ha realizzato la scenografia per il musical “Goodbye Uncle” presso la Chiesa anglicana All Saints a Roma.

Dopo aver insegnato per diversi anni nella capitale, si dedica esclusivamente alla pittura e alla ricerca artistica contemporanea. 

Dal 2013 vive e lavora a Fara in Sabina, presso il suo studio “700Artecontemporanea”. 

Ha partecipato a mostre collettive e personali in Italia e all’estero esponendo presso alcuni spazi pubblici prestigiosi come la Fondazione Museo Venanzo Crocetti, Roma, Palazzo delle Esposizioni, Roma, Palazzo Barberini, Roma, Palazzo dei Congressi, Roma, Complesso Monumentale della Bocca della Verità, Roma, Museo Storico dell’Arma dei Carabinieri, Roma, Forte Sangallo, Nettuno, Roma, Museo Civico Archeologico, Anzio, Roma, Scuderie di Palazzo Aragona, Vasto, Chieti, Museo Cà de Carraresi, Treviso, Museo Emilio Greco, Catania, Palazzo Vigo di Torre Archirafi, Riposto, Catania, MUMA, Museoteatro della Commenda di Prè, Genova, Galata Museo del Mare, Genova, Chiostro della Ss. Trinità, Archivio di Stato, Venezia, Galleria DAP1,Varsavia, DomagkAteliers, Halle 50, Monaco di Baviera, Battersea Art Centre, Londra, Pinacoteca Italiana, Batumi, Georgia.

Ha ricevuto riconoscimenti e premi istituzionali in Italia (Premio ENAP 2007) e all’estero.

Presente nelle più importanti Fiere d’Arte Internazionali presso Milano, Londra, New York, Miami, San Diego, Santa Fe e The Hamptons.

 

Uno fra i suoi ultimi progetti, presentato in Germania nel 2014, si avvale di un personale processo di rivisitazione della pittura, supportato da interazioni multimediali che richiamano l'ossessiva presenza dell'iconografia informatica. 

 

I soggetti principali messi in scena sono tratti dai più noti videogame player, alcuni creati attraverso l’ibridazione tra personaggi di matrice storica e virtuale, poi inseriti in un contesto assolutamente estraneo alla narrazione videoludica ma facilmente riconducibili alle nostre abitudini post-sociali.

 

I suoi videoplayer in plexiglass, retroilluminati da lampade Led RGB, stravolgono l’equilibrio della pittura tradizionale creando uno spazio di transizione dell’immagine che sottolinea la precarietà e le illusioni della società postmoderna.

 

 www.federicopisciotta.com

 

 

OPERE DI 3 ART PAPER INTERNATIONAL 2020

 

"Lockdown", tecnica mista, 20 x 30
"Lockdown", tecnica mista, 20 x 30

IN VENDITA

"Studio per umanoide", tecnica mista, 20 x 30
"Studio per umanoide", tecnica mista, 20 x 30

IN VENDITA

 "Composizione con studio per umanoide", tecnica mista, 20 x 30
"Composizione con studio per umanoide", tecnica mista, 20 x 30

IN VENDITA


CONTATTACI

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti